Rinnovato il CIPL Operai Agricoli di Novara e V.C.O.

Firmato il 12/7/2021, tra CONFAGRICOLTURA di Novara e VCO, FEDERAZIONE INTERPROVINCIALE COLDIRETTI di Novara e VCO, CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI Novara Vercelli e VCO e FLAI-CGIL di Novara – VCO, FAI-CISL Piemonte Orientale, UILA-UIL territoriale di Novara, Vercelli, Biella e Verbania, il CIPL per gli operai agricoli e florovivaisti delle Province di Novara e VCO scaduto il 31/12/2019

Il nuovo accordo che decorre dall’1/1/2020 e scadrà il 31/12/2023, per la parte economica prevede quanto segue:

Salario
Il salario contrattuale provinciale in vigore al 31/12/2019 viene incrementato per tutto il personale in forza alla data di sottoscrizione del presente accordo, nella misura percentuale complessiva del 1,6% da corrispondersi in un’unica soluzione a decorrere dall’1/7/2021.
Agli Operai a tempo indeterminato – per tutte le aree e livelli – in forza alla data dell’1/7/2021 e già in forza nell’anno 2020, verrà corrisposto, quale “carenza contrattuale”, un elemento economico di compensazione forfettario “una tantum” di euro 50,00 da versarsi in due tranche: euro 25,00 con la paga di luglio 2021 ed euro 25,0 con la paga di gennaio 2022. Le stesse condizioni saranno applicate anche agli opera a tempo determinato già in forza alla data dell’1/7/2021, sempreché abbiano effettuato attività lavorativa per più di 151 giorni nell’anno 2020. Tale indennità verrà riproporzionata alle giornate effettivamente svolte nell’anno 2020 (es. 50/312 x n. giorni lavorati) e verrà erogata alla cessazione del rapporto di lavoro.

Tariffa di raccolta
Si conferma, in via sperimentale e sino al 31/12/2023, la figura degli addetti alle operazioni di raccolta nel settore vitivinicolo, orticolo e frutticolo, con retribuzione pari a euro 8,00 orarie comprensiva del terzo elemento.

Welfare contrattuale
Il datore di lavoro è tenuto obbligatoriamente a versare la contribuzione all’Ente Bilaterale Agricolo secondo le percentuali stabilite. Qualora lo stesso omettesse di versare la suddetta contribuzione, fermo restando l’obbligo di corrispondere al lavoratore prestazioni di infortunio e malattia equivalenti a quanto stabilito dalla contrattazione collettiva, deve erogare al lavoratore medesimo una quota aggiuntiva di retribuzione pari a euro 100,00 mensili per gli OTI ed euro 5,00 giornalieri per gli OTD.

Indennità
Ai dipendenti addetti all’attività di manutenzione del verde pubblico e privato, che svolgono attività lavorativa in cantieri siti dai 40 ai 100 km. dalla sede aziendale e per i quali è previsto il rientro in giornata, è riconosciuta un’indennità di trasferta pari a euro 8,00 giornalieri.

Trasferte: rimborso spese
Nel caso di trasferte, qualora non fosse possibile la presentazione del piè di lista, il rimborso forfetario è di Euro 13,00.